Confettura artigianale extra di pere Mastantuono – frutto dimenticato

5.009.00

La pera mastantuono (in dialetto napoletano Pera e’ Mast’Antuono’) è una rara varietà pera che vede il massimo della sua produzione nel mese di agosto, prodotta nelle aree interne della Campania e in particolare nelle province di Avellino, Salerno e Napoli. E’ una pera di dimensioni molto piccole, rotondeggianti, con il peduncolo corto, è di colore tendente al giallo con picchiettature e screziature marroni ed ha una polpa soffice e profumatissima.

Negli ultimi anni la pera Mastantuono, ha, purtroppo, subito la stessa sorte di altre varietà locali: si trova più raramente poiché, nonostante le sue ottime qualità organolettiche, è stata soppiantata da varietà commercialmente più apprezzate, diventando così un frutto dimenticato. 

E’ per questo motivo che il Poggio del Picchio come custode della bio-diversità sta cercando di rivalutare questo frutto dimenticato, salvaguardandolo e rivalorizzandolo.

La confettura extra di Pere Mastantuono è molto densa, compatta e profumata, con pezzi di pere quasi candite. La nota speziata data dai chiodi di garofano e la sua dolcezza naturale, tipica di questo frutto, rendono la confettura ottima da spalmare su una fetta di pane abbrustolito per la prima colazione o per preparare dolci e crostate. Tuttavia questa confettura offre il meglio di sè abbinata a formaggi stagionati e dal gusto deciso, oppure in abbinamento a ricotta fresca per un originale fine pasto… “non dire al contadino come è buono il formaggio con le pere”.

 

Ingredienti:

pere mastantuono, zucchero, chiodi di garofano

Svuota

Descrizione

Confettura artigianale extra di pere Mastantuono – frutto dimenticato

La confettura extra di pere Mere Mastantuono è un prodotto artigianale, dal gusto particolare è adatta ad accompagnare formaggi stagionati stagionati e dal gusto deciso, oppure in abbinamento a ricotta fresca per un originale fine pasto

Descrizione prodotto

Confezione: vasetto di vetro nei formati da 110g, 220g, 350g con copritappo in tessuto tnt e fiocco in raffia.

Conservazione: conservare in luogo fresco e asciutto lontano da luce e fonti di calore, una volta aperto il vasetto conservare in frigorifero.

Frutta utilizzata: 100g per 100g di prodotto finito.

Ingredienti: pere mastantuono, zucchero, limone, chiodi di garofano.

Valori nutrizionali (valori medi per 100g): Energia: 241,94 KJ/1011,86 kcal ; Grassi: 0,16g ; di cui acidi grassi saturi: 0.0g ; Carboidrati: 62,41, di cui zuccheri: 55,11 g; proteine: 1,90 g; sale (Na): 0.01

Le nostre confetture e marmellate sono realizzate solo con frutta e ortaggi freschi, di stagione e a Km zero anche se sarebbe più corretto dire “metro zero”, coltiviamo infatti noi stessi la frutta e gli ortaggi nel nostro “casale” ad Aiello del Sabato, un ridente paesino sulle colline incontaminate della Verde Irpinia.

Non usiamo pesticidi, ma rispettiamo e coltiviamo con amore la nostra terra e le nostre piante che ci ricompensano con i frutti che hanno ancora il sapore autentico e naturale di una volta.

Siamo orgogliosi custodi della Biodiversità perchè coltiviamo e salvaguardiamo varietà di frutta antiche ormai quasi scomparse.

Abbiamo scelto di aderire al progetto di certificazione QrCode Campania Trasparente che garantisce con analisi su terreno, acqua, frutta e marmellata la genuinità e la sicurezza alimentare dei nostri prodotti, è per questo che troverete in etichetta un QR code che rimanda al sito Campania Trasparente dove troverete tutte le analisi on-line, in piena trasparenza.

Le confetture e marmellate Il Poggio del picchio sono prodotti artigianali e contengono solo frutta e un pò di zucchero, non usiamo conservanti, addensanti coloranti e additivi chimici.

Spedizione con corriere espresso, consegna in 24/48 ore

Curiosità:

Alla pera Mastantuono è legata una storia da cui pare ne derivi il suo nome: “Un contadino aveva un albero di pero, molto dispettoso, perché non aveva mai nel corso degli anni prodotto una sola pera, nonostante le sue cure e la sua attenzione. Per questo, stanco e disilluso, decise di tagliarlo e di vendere il legno, Uno scultore ne acquistò il tronco e fece una statua raffigurante Sant’Antonio che fu benedetta e messa in chiesa. Il contadino, venuto a conoscenza del fatto, si portò accanto all’immagine e disse” Io ti cunosco piro e nun facevi pere, mo’ si Sant’Antonio e vuo’ fa’ ‘e grazie? ”(io ti conosco albero di pero che non produceva alcuna pera, ora che sei Sant’Antonio come puoi fare le grazie?”)”.
Da qui ha origine, con molta probabilità, il nome pera Mast’Antuono e questa frase è diventata proverbiale e si usa nei confronti di qualcuno che vuol sembrare buono e santo ed invece non lo è.

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Formato

110, 220, 350

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Confettura artigianale extra di pere Mastantuono – frutto dimenticato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *